Il Fermi a Cesenatico - XXXVIII Olimpiadi della Matematica

Dal 6 all’8 maggio 2022 si sono svolte a Cesenatico le finali, individuali e a squadre, della XXXVIII edizione delle Olimpiadi della Matematica con un eccezionale prestazione degli studenti del nostro Liceo.

La finale della gara individuale coinvolge gli studenti selezionati dopo la fase d’istituto (giochi di Archimede) e due fasi distrettuali. Gli studenti del Liceo che hanno partecipato alla finale sono stati: Massimo Gasparini (5A), Davide Sartore (5A), Edoardo Menna (5A), Riccardo Levis (5A) e Pietro Andreose (3B), cinque studenti su un totale di nove del distretto di Padova. Gli studenti premiati sono stati: Massimo Gasparini (oro), Davide Sartore e Edoardo Menna (argento), Riccardo Levis (bronzo) http://olimpiadi.dm.unibo.it/2022/05/09/finale-nazionale-della-gara-individuale-tabellone-2022/ . Da sottolineare la prestazione di Massimo Gasparini, quarto assoluto a livello nazionale ma anche argento nelle BMO (Balkan Mathematical Olympiads) che si sono svolte in contemporanea a Cipro.

La gara a squadre coinvolge inizialmente più di 400 squadre (458 quest’anno) che rappresentano altrettanti Istituti superiori del territorio italiano. Si arriva alla fase finale dopo la fase locale che viene svolta contemporaneamente in 29 città italiane; come da recente tradizione il nostro Liceo partecipa alla gara di Parma (coppa Nash) che quest’anno ha (stra)vinto per il quarto anno consecutivo. A Cesenatico poi si svolgono prima le semifinali tra le 81 squadre selezionate e poi la finale che coinvolge 24 squadre. Per il secondo anno consecutivo la squadra del Fermi si è classificata terza assoluta http://olimpiadi.dm.unibo.it/2022/05/07/cesenatico-2022-gare-a-squadre/ con la formazione seguente: Massimo Gasparini (5A), Davide Sartore (5A), Riccardo Levis (5A), Pietro Andreose (3B), Thomas Prins (5C), Gioele Scandaletti (5ASA), Jacopo Cassella (4A) e Rebecca Trivelloni (2A).

Nel far loro i complimenti, piace sottolineare l’impegno non solo loro, ma delle migliaia di ragazzi coinvolti in queste competizioni su tutto il territorio nazionale pur nelle molte difficoltà di questi ultimi anni. La partecipazione a queste gare, anche quando siano individuali, favorisce comunque il lavoro di gruppo, la condivisione dei saperi, il confronto dei metodi di lavoro e di pensiero, il rapporto tra ragazzi di tutta Italia e del mondo, ed ha sempre una ricaduta molto positiva su tutta la popolazione scolastica: studenti ed insegnanti. Il che ci fa sentire la scuola il posto giusto dove crescere.

foto di gruppo

in attesa del responso

premiazione individualisti

premiazioni di squadra

dopo le fatiche

 tabellone di gara